Blog: http://luigirossi.ilcannocchiale.it

PREMIO "PAOLA SARRO" AD UN PRESCRITTO

Oggi a Pontecorvo (FR) si terrà la sesta edizione del “Premio Paola Sarro”.
La dottoressa Paola Sarro nasce il 14 novembre 1957 a Pontecorvo (Fr) e muore a Pristina il 12 novembre 1999 nel disastro in cui l’aereo dell’ONU si schiantò sul Monte Piceli e vi trovarono la morte, oltre all’equipaggio, 21 persone di varie nazionalità che si recavano in Kosovo in missione umanitaria.

Per ricordare una donna che ha pagato con la vita il suo impegno per gli altri gli organizzatori hanno pensato di conferire uno dei premi di quest’anno al prescritto collaboratore della mafia Giulio Andreotti.

Continua il vergognoso modo di onorare un personaggio squallido come Andreotti da parte della mia provincia. Non è bastato conferirgli la cittadinanza onoraria di Cassino, non è bastato conferire il “premio Giovenale" come hanno fatto ad Aquino, ora dovevano utilizzare anche un premio intitolato ad una donna che ha dato tutto per gli altri per osannare un uomo che rappresenta il male assoluto per il nostro paese.

Ecco cosa scrive la Cassazione nella sentenza che l'avvocato Giulia Buongiorno (ora deputato di AN) e l'informazione malata italiana hanno fatto passare per assoluzione: nella motivazione si legge (a pagina 211): "Quindi la sentenza impugnata, al di là delle sue affermazioni teoriche, ha ravvisato la partecipazione nel reato associativo non nei termini riduttivi di una mera disponibilità, ma in quelli più ampi e giuridicamente significativi di una concreta collaborazione"

Se la sentenza definitiva fosse arrivata entro il 20 dicembre 2002 (termine per la prescrizione), Andreotti non sarebbe stato salvato.


Pubblicato il 30/11/2007 alle 10.49 nella rubrica Provincia di Frosinone.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web