Blog: http://luigirossi.ilcannocchiale.it

LA SQUADRA DEL CUORE

 
Questa è l'unica squadra che fa vibrare il mio cuore, l'unica squadra che non bisogno di trucchi per vincere perchè è formata dai migliori.
Ecco parte della squadra Verde che ha organizzato la nostra festa:
seduti da sinistra (ovviamente inizio da sinistra):
Massimiliano: il Verde brontolone, comunque sempre pronto a darmi una mano;
Dario: il Verde istintivo, mi manda a fanculo un giorno si e l'altro pure ma so che in fondo mi vuole bene;
Pino: il Verde griglia,l'unico uomo in grado di resistere alle più alte temperature pur di far assaggiare a tutti i suoi panini;
Pasquale: il Verde palco che si lamenta sempre ma che è pronto a ripartire ogni volta con più entusiasmo;
Fabio: il Verde tutto fare che si occupa di tutto dall'inizio alla fine;
Rosalia: una "futura" Verde, una meravigliosa nuova entrata;
Roberto: il Verde multimediale;
Carlo: un Verde instancabile, ha lavorato tutte le sere senza lamentarsi mai;
in seconda fila:
Francesco: il Verde calciatore, urla sempre ma so che posso contarci;
Marianna: una "futura" Verde per amore, mai una lamentela ma solo km macinati tra i tavoli;
Domenica: la Verde portavoce, con l'esempio (manovra assi di legno e pannelli meglio di noi uomini) è riuscita a far lavorare anche sua santità, unico "neo" la sua mania per i gavettoni;
Giampiero: il Verde fringuello, svolazzava con leggiadria tra i tavoli;
Adriana: una non Verde che non ci ha pensato un momento a metterci a disposizione gli strumenti per lo stand;
Gennaro: il Verde Compagno, da lui mi aspetto sempre di più, mi aspetto che si ricordi sempre cosa vuol dire essere compagni;
Mario: il Verde santità, la cassa è il suo regno, il bilancio fatto sui pezzettini di carta, il venditore di biglietti per antonomasia.
Mancano molte persone nella foto:
Domenico: il papà Verde, un sorriso sempre pronto;
Anna, Romina, Antonietta: le Verdi cicerchie che insieme alla portavoce hanno cucinato in modo unico le nostre "cicerce";
le nonne di Rosalia, che hanno preparato il pane di granturco che tanto successo ha riscosso;
Noemi: la Verde cognata, che per tutta la festa ha sopportato il mio fratellino brontolone;
Franca: la Verde "latitante" che mi ha bagnato come un pulcino;
zia Menecuccia: la Verde che più di tutti mi apprezza e che amo come fosse una mia nonna;
nonno "Ndino": il Verde cacciatore, pronto a tutto pur di assecondare suo nipote.

Voglio ringraziare tutti loro, lo faccio sul blog perchè non sempre riesco a trovare le parole giuste e soprattutto perchè ieri sera non sono riuscito a farlo.

Pubblicato il 23/7/2007 alle 15.37 nella rubrica Notizie dal Comune di Sant'Andrea del Garigliano (FR).

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web