.
Annunci online

luigirossi
il blog di chemako
politica interna
18 ottobre 2009
L'ultima speranza: Ignazio Marino, Luigi De Magistris, Claudio Fava e Monica Frassoni
In questa Italia ormai alla frutta, derisa dagli organi di stampa dei paesi occidentali, sembra non aver fine questa deriva politica, sociale e culturale. In questa situazione decadente è facile per il ducetto di Arcore affermare il culto della propria persona. Come un novello Caligola riempie il Parlamento, da lui ogni giorno deleggitimato, con tanti somari servili. Acquista giovani avversari alla Capezzone per aumentare il livello di scontro con un'opposizione che non c'è, arruola giovani donne per soddisfare il voyeurismo tipico di noi italiani. Le sue televisoni riempiono la testa dei telespettatori di fesserie alla Maria De Filippi, di finte trasmissioni di sinistra gestite dal sinistro piduista Maurizio Costanzo, i suoi giornali diventano armi puntate contro ogni minima opposizione, giornali guidati dai vari Signorini e Feltri, due comandanti dei plotoni di esecuzione, pronti a "fucilare" ogni persona che si oppone al pensiero unico di Arcore. Tutta la propria azione mira a creare una cortina fumogena per meglio poter agire per i propri interessi economici e per sfuggire alla giustizia. L'opposizione invece di evidenziare questa azione tipicamente sovversiva perde tempo come fa Franceschini o peggio si presta ad ennesimi inciuci alla D'Alema.
Oggi in Italia c'è una sola speranza per raddrizzare questa situazione da dittatura borderline: Ignazio Marino segretario del Pd, Luigi De Magistris segretario dell'Idv e Claudio Fava leader della Sinistra (da ex Verde dico anche che Monica Frassoni è l'unica capace di guidare una forza ecologista credibile).
politica interna
13 luglio 2009
Prevedo una marea di iscritti per il Pd

Avevano preparato tutto con i soliti ingredienti: due candidature (Bersani e Franceschini) sponsorizzate dai soliti noti (D’Alema e Veltroni), qualche “giovane” (Debora Serracchiani) alla quale è stato concesso un guinzaglio più lungo per un po’, per poi esser riportata a cuccia (tandem con Franceschini, con la benedizione di Fassino), finti allontanamenti dal dibattito interno (Veltroni l’Africano) per poter essere speso come leader super partes in un futuro prossimo, i soliti politicanti di secondo piano divisi in parti uguali tra i due contendenti. Il tutto senza parlare di piattaforme programmatiche, di idee, di strategie, di ferma opposizione al duetto di Arcore: tra Bersani e Franceschini nessuno sa dire quali sono le differenze sostanziali, se si escludono gli sponsor che hanno alle spalle.
Poi arriva Ignazio Marino con la sua candidatura semi indipendente (l’ombra di Bettini è inquietante) è comincia a sparigliare le solite carte, iniziano le prime tensioni, i primi commenti del tipo “è un professionista capace, ma non è in grado di gestire un grande partito”, Marino non contento giustamente solleva la questione morale e gli immorali che governano il Pd insorgono (dalla Bindi alla Binetti, dalla Melandri alla Finocchiaro), guai parlare di questione morale in casa degli immorali.
Ci mancava il colpo di teatro e chi se non Beppe Grillo poteva concretizzarlo. La candidatura di Grillo ha subito terrorizzato i pupi e i loro pupari, per il solo fatto di aver detto che vuole concorrere hanno subito iniziato a rilasciare dichiarazioni farneticanti. Bersani
Il Partito democratico è «una cosa seria» e certamente non un «autobus dove uno salta su per fare un giretto». Quella di Beppe è «una proposta che testimonia che abbiamo allestito un partito che può essere ritenuto come un’occasione sulla quale saltar su per sviluppare la propria politica»”. Fassino (a proposito mi piacerebbe chiedere a Debora Serracchiani perché Bersani è apparato e Fassino no) “Non c’è alcuna ragione per pensare che Grillo possa essere candidato alla segreteria del Pd nessuno è preoccupato dalla candidatura di Grillo. Il partito è una cosa seria e ha delle regole. Grillo non è iscritto e non si riconosce nel Pd. Se Grillo vuol fare politica metta in piedi un partito e si presenti alle elezioni." Giovanna Meandri “A Grillo vorrei dire che il Pd non è un tram su cui si può salire all’occorrenza. Uno che ha sputato veleno sul partito fin dalla sua nascita non può candidarsi a guidarlo.”
Il solo Ignazio Marino ha dichiarato “Seguendo le regole della democrazia, chiunque ha le carte e le firme lo può fare. Io non giudico le persone, se Grillo arriverà con una mozione strutturata e risposte concrete sui temi che preoccupano le persone che vivono nel Paese, non vedo perchè debba essere escluso”.
Ignazio Marino è l’unico che conosce il regolamento interno del Pd per presentare una mozione congressuale, gli altri non sanno nemmeno di cosa si parla.
Viva Ignazio Marino e viva Beppe Grillo, questa volta una benefica onda rischia di travolgere tutto e di ridare vita ad un partito nato morto.

sfoglia
agosto        novembre


Attratti dalla calamita
L'ANTIPOLITICANTE
ERMES
ALICE (lo splendido LunaParkMentale)
OCCHI COME IL MARE
LA SCRITTURA CREATIVA
ROSSO ANTICO
MEDITERRANEO BLU (blog in letargo)
terzostato
COMPAGNO FRANCESCO
misswelby
Mr.Tambourine
gizm0
Maria Rubini
LA BATTITURA (blog in letargo)
L'ARCHEOLOGA VERDE (blog in letargo)
UN COMPAGNO A PRAGA
GALATEA
PENNAROSSA
COMPAGNO FABIO
RINASCITA NAZIONALE
SCACCHI E JAZZ
GIACOMO
FIOREDICAMPO
UN PRETE NO GLOBAL
CRISTINA
BEPPONE
UN GRAN TALENTO
SERAFICO
ELIOLIBRE
ARADIA - IL PANE E LE ROSE
QUALCOSADIRIFORMISTA
DRACULIA
TIZIANA ED EMANUELE
ALSOM (blog in semiletargo)
ATTIMO FUGGENTE (blog in letargo)
ANTIGUA (blog in letargo)
CAOSEKOSMOS
LOU MOGGHE (blog in letargo)
TRITON (blog in letargo)
IL CAVALIERE ERRANTE (blog in letargo)
IL POSTO DELLE FRAGOLE (blog in letargo)
FULMINI
RIGITANS
IRENE
CLAUDIA, BELLA E INTELLIGENTE
COMPAGNA LIA (blog in letargo)
ADELE PARRILLO
PIERO RICCA
SA ESSERE UN PREZIOSO SUGGERITORE
ZIAGRARIAAMA
LADYTUX
KORVO ROSSO
CONTROBAVAGLIO (blog in letargo)
COMPAGNO NICOLA
ZADIG
ROSASPINA
semplicemente VULCANOCHIMICO
ALZATACONPUGNO (blog in letargo)
LAURA
MESLIER (blog in letargo)
YCHE
KIA
LA PROFESSORESSA
SHAMAL
LUNA (blog in letargo)
ANTONIO MASOTTI (blog in letargo)
NONSIAMOPERFETTI
COMPAGNO IRLANDA
LA PETIZIONE (blog in semiletargo)
IGUANA BLU (blog in letargo)
IOESISTO (Barbara)
FRANCESCA (blog in letargo)
NOMEFALTANADA (blog in letargo)
ULTIMO DEI RIBELLI (blog in letargo)
SCIURET (blog in letargo)
ESTHER (blog in letargo)
GARBO
MIKYROSS (blog in letargo)
GIUSEPPE (blog in letargo)
ALESSIA
GABRI/BABELLE
BEPPE CAVALLO
MICHELA (blog in letargo)
MARIA (blog in letargo)
CUORE DI VETRO (blog in letargo)

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Luigi Rossi | Crea il tuo badge
Luigi Rossi Adotta un bambino a distanza – SOS Villaggi dei Bambini Greenpeace Italia

SANT'ANDREA DEL GARIGLIANO


                         




 

Berluscounter!

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

blog italia, directory blog italiani

lettera aperta
al compagno Luigi

9 dicembre 2005

Compagno Luigi,
ti chiamo compagno, in quanto mangiamo alla stessa tavola della lotta e condividiamo il pane della rabbia e della voglia di cambiare.
Diversi impegni tengono noi entrambi su una corda, come dei funammboli con la benda sugli occhi e senza alcuna protezione sotto di noi.
A volte accadono delle cose e si perde l'equilibrio, col rischio di cadere per terra, col rischio di morire dentro. Ma spesso, quando un funambolo perde l'equilibrio, c'è sempre uno che, tenendosi stretto a una corda d'emergenza, gli va incontro e gli tende una mano.
Così vorrei fare io con questo post. E non preoccuparti di prendere, oltre alla mano, anche il braccio; sei un compagno, è il minimo che possa darti.

Facciamola finita, venite tutti avanti
nuovi protagonisti, politici rampanti,
venite portaborse, ruffiani e mezze calze,
feroci conduttori di trasmissioni false
che avete spesso fatto del qualunquismo un arte,
coraggio liberisti, buttate giù le carte
tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese
in questo benedetto, assurdo bel paese.
Non me ne frega niente se anch' io sono sbagliato,
spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato;
coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco
e al fin della licenza io non perdono e tocco,
io non perdono, non perdono e tocco!

[
c'è bisogno di dire il titolo e l'autore di questa canzone?]

un abbraccio,
Nicola

  
Che Guevara
assassinato il 9 ottobre 1967


Ingrid Betancourt
rapita il 23 febbraio 2002


Peppino Impastato
assassinato il 9 maggio 1978


Rosario Livatino
assassinato il 21 settembre 1990





post<li> 

Performancing Metrics